Monthly Archives: gennaio 2011

Grudge

A volte ti rendi conto che il rancore può comunque essere un sentimento positivo… Perché ti aiuta, sì, ti aiuta a ricordare chi ti ha fatto del male, chi ti ha voltato le spalle, chi ti ha tradito, chi ha approfittato della tua buona fede… Il rancore ti aiuta a tenere queste persone distanti, a non volerle sulla tua strada, a schiacciarle come insetti quando te le trovi davanti; anche magari sotto forma di farfalle, quando in realtà sono scarafaggi della specie più putrida… E allora, quando il rancore si trasforma in rabbia, ti da forza per andare avanti e voltarti solo ed unicamente per colpire queste persone dove fa più male, dove loro hanno colpito te, dritto al cuore! Perché in fin dei conti c’è solo una cosa che questi viscidi esseri capiscono; la legge del taglione: occhio per occhio, dente per dente… Grudge, rage, revenge;  a chance will come to me eventually…

From Dyo’s BlackBerry

2 Comments

Filed under Thoughts

my dream on tomorrow

Aspetto un domani migliore, magari con te, nella nostra casetta in collina, vicino a dove sei nata tu… Un lavoro soddisfacente, che ci permetta di vivere decentemente, due o tre bimbi a rallegrare e rendere viva la casa e la nostra vita, le vacanze al mare, nella mia terra… E poi le cene, in giardino, a ridere, scherzare e ricordare coi tuoi amici, i miei amici, di quando ancora non ci conoscevamo e di come le nostre scelte, le nostre vite ci abbiano portato a dove siamo ora… Questo è il domani che mi auguro, oggi…



E vinceremo le vigliaccherie,
di un mondo che ci vuole sempre uguali,
vedrai sarà più facile dividere per due,
saremo forse gli unici domani.
Ed entrerà la luce in questa casa,
ci sembrerà più magico il destino

Listening – Domani – Otto Ohm

Leave a Comment

Filed under Thoughts

chimera’s days

E’ il momento della chimera… Sì, perché arriva per ogni uomo il momento in cui si insegue la propria chimera… E questo sembra essere il mio… Solo che non so se questo sia il momento giusto per me, i dubbi si accavallano, si inseguono, ma il mio cuore spera e nella corsa, aumenta il suo battito… Stanotte in cielo splende una luna meravigliosa, quasi piena; che illumina e rende più visibile il percorso da seguire… Ed oggi è più facile rincorrerti, oggi si fanno più leggeri i miei passi, il fardello dei dubbi lascia le mie spalle e le speranze vincono sulle paure… Allungo una mano, mi sembra quasi di toccarti e tu rimani li, immobile, quasi ad attendere, ad attendermi, come se una mia anche insignificante mossa possa cambiare entrambi i nostri destini…

From Dyo’s BlackBerry

Leave a Comment

Filed under life

our game

Lei era speciale, lei era magica… Credo che con lei abbia formato una coppia spettacolare… Ci pensavo proprio la notte di capodanno al lavoro… Era intrigante, cerebrale, felina… Con lei la complicità raggiungeva livelli incredibili: bastava un cenno, uno sguardo, un brillare di quei suoi occhi così grandi e neri e tutto era facile… Facevamo spesso quel gioco io e lei, un gioco che mi è rimasto impresso come una ferita, un tatuaggio sulla mia anima… Ancora ricordo le sue mani che si muovevano veloci a cercare le mie, le nostre dita che si intrecciavano quasi in un gioco tra fronde e vento… Questa è l’immagine più rappresentativa del ricordo di quel periodo; il nostro gioco, la nostra complicità..



There was a game we used to play
We would hit the town on friday night
And stay in bed until sunday
We used to be so free
We were living for the love we had and
Living not for reality

Listening – just my imagination – Cranberries

From Dyo’s BlackBerry

Leave a Comment

Filed under love