Cicatrici

Con colpevolissimo ritardo (è uscito a metà Luglio), vi segnalo l’uscita di un ebook molto molto bello: “Cicatrici”!

Raccoglie una serie di racconti su cicatrici del corpo e dell’anima, ricordi, luoghi, persone…

Il Many mi permetterà di citare il suo post che è poi una parte della sua introduzione all’ebook:

Cicatrici, come l’argomento trattato, è un libro nato per caso, per uno sbaglio, una dimenticanza, incidentalmente. Dovevo preparare una tetralogia di racconti per un noto sito internet che raccoglie tetralogie di racconti, e dato che sono stato un ciclista a livelli anche seri, tanto tempo fa, mi son detto: perché non mandare il racconto di quattro delle mille cicatrici che mi trovo addosso? E allora le ho scritte, le descrizioni dei miei sfregi sportivi, e le ho messe sul desktop a marinare, ché magari, pensavo, mi viene in mente qualcos’altro di più interessante.
Son passati dei mesi, e mentre passavano, pian piano, mi sono scordato del perché li avessi scritti, quei quattro racconti. Allora ne ho preso uno e l’ho messo sul blog. Il giorno dopo mi è arrivata una mail con la descrizione di una disavventura simile alla mia. Mi diceva, l’autore, se potevo pubblicarla sul blog. E io l’ho pubblicata.
E da lì, decine di altre mail con altrettante cicatrici sono arrivate a Barabba, finché, così, tanto per cambiare, abbiam deciso di raccoglierle in un ebook, che poi è quello che avete davanti agli occhi e che si chiama, guarda un po’, Cicatrici (non ce ne voglia il buon Gianluca Morozzi).

Sono più di cento, in totale, le descrizioni di sfregi e difetti che trovate nel libro. Alcune sono divertenti, altre sono quasi inventate, altre ancora sono frutto dell’esigenza di una specie di catarsi personale e ci fa piacere, davvero, sapere che a qualcuno è servito scriverne per liberarsi un po’ dai demoni che la notte disturbano il sonno.
Ma ciò che più importa, per noi lettori, è che le cicatrici che state per leggere, se le leggete, se ne avete voglia, sono storie. E ogni storia, a modo suo, una volta sentita, o letta, rimane impressa. Dentro di noi, si cicatrizza.

(dall’introduzione all’ebook Cicatrici, Barabba Edizioni, 2011)

Un susseguirsi di racconti, uno più affascinante dell’altro, ch mi ha fatto scoprire doti nascoste e grandi capacità narrativa in molti degli autori, che considero amici nonostante la distanza geografica. La segnalazione ha comunque anche qualcosa di personale, visto che anche uno dei miei raconti è presente in questa raccolta.

Permettetemi ora di ringraziare alcune persone: il Many (Marco Manicardi) per la semplicità, la grazia, la simpatia e l’ardore che mette in qualsiasi progetto; la Barabba Edizioni e soprattutto Roberta Ragona (di cui mi vanto di essere concittadino!) per la stupenda copertina di questo ebook.

Se volte scaricarlo, cliccate sul meraviglioso disegno di Roberta!

 

5 Comments

Filed under books

5 Responses to Cicatrici

  1. anonimo

    Siccome non ho la possibiltà, c’è modo di leggere il tuo racconto senza scaricare nulla?

    • Dyoniso

      E’ uno dei primi racconti presenti qui sul mio blog. Basta cercare “my dad”… Comunque ti perdi un bel bel libro (c’è anche in pdf, se vuoi te lo mando via mail!)

  2. anonimo

    l’ho letto, grazie :-)
    la mail quanto peserebbe?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>