Tag Archives: cuore

First crack…

Oggi la prima piccola crepa. Non capisco come ci si possa inalberare in questo modo. Il nervoso sale, travasi di bile, forse inutili; una singola lacrima, di rabbia. Mi sembra quasi di perdere tempo rincorrendo la chimera dei sentimenti. Un inutile scambio di vedute che non porterà a nulla se non all’essere ancora più diffidenti. La meditazione aiuta, il cuore si calma, i polmoni riprendono a respirare. Fuggire è sempre il primo pensiero, resistere e combattere il secondo. La caparbietà vincerà ancora una volta, sperando di non pagare un prezzo troppo salato in un prossimo futuro.

From Dyo’s BlackBerry

Leave a Comment

Filed under love

Let me in

A te, che non ho mai avuto l’occasione di conoscere in fondo… A te che coi tuoi occhi azzurri, ogni volta m’inebri; che coi tuoi sorrisi riesci ad aprirmi il cuore…

A te, spensierata e sorridente, bella come poche, lontana, quasi irraggiungibile, che sei entrata nella mia vita quasi per scherzo…

Avvicinati, fatti toccare, fa in modo che possa mostrarti il mio mondo; fa che il mio e il tuo trovino una perfetta commistione…

Lasciati toccare, apriti a me, fa che io possa accarezzare i tuoi pensieri; lasciali volare verso di me…

Lascia che io ti sogni e fa che questo mio sogno diventi realtà…



Lasciami leccare più forte un po’
Le tue lacrime in fondo ai miei brividi

Listening – Lasciami leccare l’adrenalina – Afterhours

Leave a Comment

Filed under life, love

La sarda notte

Mastica, la sarda notte
nel suo mantello di velluto e stelle
rumina golosa
di noi
sogni viaggi destinazioni
sfibra
i legamenti forti delle nostre vene
cospargendo di buia saliva colli
pensieri visioni desideri


Gusta, la sarda notte
assapora le nostre paure più belle
divora silenziosa
prima o poi
anche l’ultima delle umane passioni
cobra
elegante e fiero padrone delle pene
si stende, seconda pelle, sulle nostre membra molli
di nuragici poeti cavalieri


Deglutisce, la sarda notte
ingoiando anime dentro fredde celle
digerisce vorticosa
ci fa suoi
carne sangue articolazioni
vibra
tuono rovente d’eterne cantilene
provocando il cielo in balli folli
apotropaici sensuali lusinghieri


Espelle, la sarda notte
metabolizzando chi siamo sottopelle
ci trasforma, degna sposa
in nuovi dèi
incantesimi fuochi pozioni
ricalibra
sputando poi di noi tutti i tasselli
invincibili e potenti più di ieri



Testo e foto di kindlerya (Valeria Gentile) – Tutti i diritti riservati

(http://kindlerya.blogspot.com/2010/11/la-sarda-notte.html)

Leave a Comment

Filed under home, Tales

Save me

Salvami… Salvami da questi giorni senza un senso… Salvami dal desiderio, salvami dal perdono… Salvami da questi sciocchi pensieri, dai regali.. E anche quando guardo il mare, tu salvami;  lascia che io faccia naufragare quella stupida idea… Salvami da questa voglia di avere per forza qualcuno accanto… Salvami da quelle patetiche vite fatte di immaginarie ubriacature solitarie… Salvami dal proliferare di questa mania… Salvami, ancora una volta; come in passato… Salvami, metti le ali al mio cuore; permetti a lui e a me di volar via da tutto questo… Fa di me il tuo angelo dall’ala spezzata, dammi una cura… Salvami da questi occhi scuri, lascia che il mio orgoglio urli in battaglia un’altra volta… Salvami da quel sogno che sembra aver rapito la mia dignità… Salvami, portami lontano; tanto da non aver paura che tutto ciò mi segua… Salvami, fai che io sia la tua opera migliore; che io possa dimostrare al mondo che ci si può riuscire… Salvami, da questo domani…

Leave a Comment

Filed under life, Thoughts