Tag Archives: love

loving love

La verità è che io mi innamoro dell’amore.. Mi innamoro di ciò che provo, di ciò che mi fa sentire, della vitalità che riesce a darmi, della contentezza, dell’energia.. Perchè non son fatto per star solo; ho bisogno di qualcuno accanto, che mi abbracci, che mi sorregga, che possa sentire vicino, che sia lì per me, anche con un piccolo gesto: una telefonata, un sms; farsi trovare sotto al mio portone quando torno dal lavoro.. Vorrei qualcuno che capisca anche i miei stati d’animo, senza parlare; magari solo dal tono della voce o da una risposta strana.. Ho voglia di innamorarmi sì, e vorrei che stavolta fosse quella giusta, quella con cui poter creare una famiglia e con cui avere dei figli, quella con cui passare il resto della vita e, quando saremo vecchi insieme, ripensare a questi momenti con un po’ di nostalgia e sorridere per tutto il tempo che è passato.. Ma esserne contenti perchè l’abbiamo passato insieme..

Leave a Comment

Filed under love

hard time to say goodbye

E ancora una volta la paura mi ferma da quell’unica emozione che, forse, vale la pena vivere… La paura è un sentimento troppo irrazionale per essere spiegato; forse ho avuto paura di un’eventuale sofferenza, di potermi far del male consapevolmente…

E così concludo un qualcosa, stavolta senza neanche iniziarlo veramente, costruendomi un muro attorno… E ancora una volta mi sento perso, inabile di fare quel passo, di andare oltre… Ed il passo lo faccio all’indietro, chiamando la ritirata, anche se razionalmente vorrei distruggere quel muro, spaccarlo a mani nude finchè non vedo il sangue affiorare dalle mie nocche…

Se ci penso, razionalizzo, porto avanti quel che so, lo tiro su dal profondo; quell’unica emozione è ciò che ci rende vivi; è quel qualcosa per cui una vita val la pena viverla, anche soffrendo, anche sbattendoci il muso…
Ma stavolta no, la mia parte emotiva prende il sopravvento e io, ancora, resto qui, a ripensare e chiedermi se sarò mai più in grado di…

We walked the narrow path, beneath the smoking skies.
Sometimes you can barely tell the difference between darkness and night…

Listening – it can’t rain all the time – Jane Siberry

From Dyo’s BlackBerry

1 Comment

Filed under life, Thoughts

A wish in my heart

Oggi ho voglia di rubare qualcosa… Qualcosa di stupendo, di sentito..

E la mia sorellina ancora una volta viene in mio soccorso…

Grazie sister, ti auguro di trovare presto questa persona!

Ed è un augurio che rivolgo a tutti coloro mi vogliono bene ed hanno fatto sì che non sentissi il peso di questa estate…


I want someone I can go to. someone I can tell my secrets to. someone who won’t judge me for the mistakes I’ve made, for the mistakes I will continue to make. I want someone who understands. I want someone who hears, not just listens. I want someone who says goodnight to me, and prays to god that they get the chance to say good morning. I want someone who knows my quirks. I want someone who wipes my tears away. I want someone who needs me. I want someone who loves me.

Leave a Comment

Filed under Friends, love

Vultures

I never put up the vultures… In every sphere of my life: at work, into the family, in love; always! Vultures are persons who live behind your back; always ready to catch every single mistake you make… I can even call them parasites.. They live like drones your own life, with a little knife to stab you right between the ribs… It’s easy living this way, isn’t it? Feeding yourselves with another person life and events. Friends told me that vultures always exist and are present in each life; but I wanna fight them, with all my strenght, with all the blood I have in my body. Get your own life freaking monsters; I will reserve you a perfect treatment if you just show up again in my life.

Leave a Comment

Filed under life, Thoughts

three years

Questo blog compie tre anni.. Nessun grande sconvolgimento a questo mio spazio, ho cercato di lasciare tutto intatto, apportando solo qualche correzione e qualche editing qua a la; per renderlo più omogeneo, meno dispersivo…

Questo periodo di correzioni è stato per me un viaggio; lento, faticoso e a volte doloroso.. In queste pagine ci sono tre anni della mia vita; dalle esperienze alle persone; dai ricordi più lontani alle immagini ormai sbiadite…

Iniziando dalla data che ho scelto: il 10 Agosto… Una data particolare che mi ricorda tante cose, per lo più tristi, ma ormai troppo lontane nel tempo per poter ancora scalfire il mio spirito…

Poi amori, scazzi, amicizie, amori; persone che ci sono, son passate o scomparse dalla mia vita… Tutti però hanno lasciato una traccia, tutte queste persone, questi avvenimenti, quei luoghi mi hanno portato dove ora sono; ad essere la persona che ora scrive queste parole…

Ed in un modo o in un altro questo “luogo virtuale” è dedicato anche a loro; vorrei che si fermassero un momento a pensare  a  quale ruolo hanno svolto nella mia vita e sorridessero con me…

Ma soprattutto vorrei approfittare di questo post per farmi gli auguri… Auguri per questi tre anni di vita virtuale, per la costanza con cui ho annotato, scritto e portato qui tutta la mia vita, le esperienze, i luoghi, le sensazioni…

Questa è una giornata strana per me, quasi particolare… Sono orgoglioso di questo compleanno e spero di riuscire a portare sempre avanti questo piccolo “impegno”, sono felice come se ricevessi un regalo…

Ora bando a tutti questi sentimentalismi, stappo una birra e levo il calice… Ai nostri tre anni!!!

5 Comments

Filed under Friends, home, life

An axe to fight

Mari mi ha sempre detto che io sono una persona fredda, calcolatrice; troppo razionale… Fossi davvero così, non sarebbe mai iniziata con lei; come con altri amori… E’ che tendo a sforzarmi di superare i problemi; anche quelli che ad un occhio esterno sembrerebbero insormontabili…


Perchè, come mi ha insegnato Daniela, nella vita bisogna combattere, in ogni sua sfaccettatura; se davvero vuoi riuscire ad andare avanti. E così, a differenza di altre persone importantissime per me,  ho combattuto; sempre; per qualsiasi cosa. Per affermarmi, per convincere i miei di potercela fare, per lo studio, per il mio trasferimento, per il lavoro, per la casa,  nelle storie d’amore. Combattere sempre, contro tutto e tutti…


Ma viene il momento in cui ti stanchi, perdi le forze, le motivazioni; posi la tua ascia e ti fermi a pensare… E pensi che in fin dei conti qualche risultato l’hai raggiunto: una buona cultura, una casa tua, un buon lavoro con un ottimo stipendio; quei pochi amici che per te ci sono sempre e comunque, qualsiasi cosa accada…


Ma continui a ragionare; a farti del male per accorgerti che c’è qualcosa di veramente importante che ti manca… Ed è quello che hai sempre voluto; quello per cui hai combattuto più di tutto; riuscendo a volte, fallendo miseramente in altre… E allora inizi a chiederti se tutto quel combattere, lottare, farsi male, abbandonare persone lungo la strada; sia valso a qualcosa… E non vuoi sentire la risposta, perchè già sai che non ti piacerà, che ti vedrà sconfitto, pesto e dolorante…


Quindi cieco e con mille pensieri in testa, riprendi la tua ascia e vai avanti nel cammino; sperando di incontrare meno ostacoli possibile; sperando di non dover recidere più cordoni; amici, famiglia, amori; perchè tutte le volte il male al cuore sai che sarà straziante…


Un giorno riuscirò e sarò finalmente una persona completa, piena e serena… Vorrei solo sapere quando quel giorno arriverà; perchè l’ascia è un fardello pesante da portare, sono stanco, le braccia e il cuore si sono fatti pesanti…

2 Comments

Filed under life, Thoughts