Tag Archives: memories

Your memories

Come sempre, quando qualcosa finisce in questo modo, ci sono dei passi da compiere, quasi una sorta di rito… La nostra ultima conversazione mi ha fatto male, dodici ore prima avevi altro in mente; ed invece il veleno è entrato in circolo e, quasi senza accorgertene l’hai inoculato in me…

Passi, dicevo; un rito: tentare di dimenticarti… E allora ho cancellato le foto, preso in mano i telefoni, ci ho giocherellato un po’, poi ho cancellato i tuoi numeri… Ho gettato tutto quello che avevi lasciato da me: trucchi, creme, il tuo spazzolino, la tua felpa bianca… Sul tuo pigiama ho tentennato; l’ho stretto al petto una volta ancora, poi l’ho gettato, senza voltarmi indietro…

E’ un rito doloroso, tanto, forse troppo; ma andava fatto…. Ho risistemato il bagno, rimesso a posto la camera dove dormivamo; insieme… Non sarà facile dimenticarti, questa casa trasuda ancora troppi ricordi, questa città, anche se non l’hai mai amata, ti ha accolto e coccolato; come me…

Sono tanti i luoghi che ancora mi ricordano te; spero che il sentimento svanisca in fretta e senza troppo dolore; come dice Ani di Franco; a volte vorrei essere un pesce rosso per non avere memoria e ricordi… Sparirai dalla mente, sarà solo il tempo a dire quando…



they say goldfish have no memory
i guess their lives are much like mine
and the little plastic castle
is a surprise every time
and it’s hard to say if they’re happy
but they don’t seem much to mind

Listening to – Little plastic castle – Ani di Franco

1 Comment

Filed under Health

Memories

Oggi lavoro di notte… Esco un attimo dall’ufficio, il campus è spento e silenzioso… Mi siedo su un blocco di granito che da sul prato… Un leggero vento scuote le palme; mi accendo una sigaretta e mi godo la tranquillità. Le luci della città lontane, solo le stelle e i gabbiani sopra di me. La laguna riflette le luci dell’areoporto, dall’altra parte il mare… L’odore mi inebria, mi sdraio e guardo il cielo scuro… Questa notte sembra quasi magica, mi riporta ricordi lontani; di quando questi orari si facevano con gli amici o le ragazze; non per lavoro.

E mi vengono in mente le notti passate al campeggio, sotto le stelle, abbracciato a lei, senza parlare; solo farsi cullare dal rumore delle onde. Oppure le sere in paese, passate in spiaggia; a ridere, bere e chiacchierare con mio cugino sino all’alba. O ancora quella volta con lei, a far l’amore dopo la sera passata in giro per la città; tra un ristorante ed un cinema… E addormentarsi stretti, sentire il suo profumo, il suo corpo sotto le mie dita…

E tutti questi ricordi lasciano un squarcio forte in me. Perchè so che queste cose non potranno mai tornare… E allora la nostalgia mi avvolge; butto la sigaretta, guardo per l’ultima volta le stelle, mi alzo un po’ controvoglia; sfoggiando un sorriso un po’ falso per non far capire al collega quanto possa essere successo… E torno dentro per ricominciare a vivere; per andare avanti; conscio che, ogni tanto; questi ricordi, nonostante tutto; aiutano…

Leave a Comment

Filed under Thoughts

About first memories

Pescara, esterno notte… E’ il 6 Dicembre… La banchina della stazione, il nostro primo bacio.. Se mi chiedono qual’è la prima cosa che mi viene in mente pensando alla nostra relazione; è proprio questa… E poi le nostre telefonate chilometriche, le nostre passeggiate mano nella mano, il nostro capodanno teramano, il concerto in piazza salotto…


Ne parlavo proprio ieri con una mia cara amica; col tempo, i brutti ricordi vengono spazzati via; come un pugno di sabbia stretto in una mano in una giornata ventosa… E rimangono quelli stupendi; dolci, quasi magici…


Son passati più di 9 anni, ormai le nostre strade si sono divise da lungo, lunghissimo tempo… Ognuno ha la sua vita, il suo lavoro… Ma i ricordi; quelli rimangono e rimarranno sempre… Perchè la nostra è stata una storia importante; coinvolgente; potente!


Un giorno tu mi dissi che non mi avresti mai dimenticato; che il primo amore non si dimentica; Che avrei sempre avuto un posto nella tua memoria.. E così sarà per me; perchè anche se non sei stata la prima; ogni amore è come il primo per me; perchè diverso, particolare, speciale a suo modo…

2 Comments

Filed under love, Tales, Thoughts

3rd of October 2006.. End of my great love

Io e te,un bicchiere di buon vino, i nostri occhi… Oggi non esiste più nulla, non c’è più nessuno, tutto sta fuori, il mondo rimane al di là di queste mura.. E parliamo.. Di tutto: di noi, del nostro rapporto, che c’è dentro, di cosa l’ha reso speciale, di cosa c’è oltre.. Mentre parli, fisso i tuoi occhi, mi piace da morire farlo; vedere cosa realmente mi vuoi dire, andare oltre le parole, aggrapparmi a quel castano profondo, provare a penetrarlo.. E facciamo mattino, come spesso ci è capitato negli ultimi tempi.. Raccontami ancora del nostro primo incontro, le tue sensazioni mi abbracciano, raccontami ancora del nostro primo bacio, voglio riviverlo dalle tue parole… La vita è così strana tesoro, domani andrai via; ed io ancora una volta aspetterò il tuo ritorno, impaziente, fremendo… Quando mi chiamerai cercherò di non mostrarti questa mia pecca, forse per una stupida, stupidissima questione d’orgoglio, ma sono sicuro che il tuo intuito ti dirà tutto.. Ormai mi conosci troppo bene per non aspettarti un comportamento del genere.. Ormai le nostre vite si stanno fondendo in una sola.. Tu ora dormi, io davanti a questo schermo penso al tempo che ci separa dal nostro prossimo incontro.. Girati tesoro, voglio guardarti dormire ancora una volta prima della tua partenza, perchè solo così sarà meno dura l’attesa.. Fermo quest’istante come un frame.. E parte una canzone nella mia mente…

So take the photographs and still frames in your mind
Hang it on a shelf in good heath and good time
Tattoos and memories and dead skin on trial
For what it’s worth it was worth all the while

1 Comment

Filed under love, Songs, Tales, Thoughts